Comunicazione efficace e tecniche di presentazione

Il tema della comunicazione è da sempre oggetto di studi e di continue revisioni; la comunicazione, in particolare quella verbale, è colei che ci contraddistingue dal mondo animale.  

Spesso alcune basi del processo comunicativo vengono date per scontate e per acquisite fin da bambini. In particolare le pratiche dell'ascolto e del feedback. 

Il primo è la base fondamentale della comunicazione, è una condizione necessaria anche se non sufficiente. Predispone al passaggio del messaggio comunicativo, del quale rimane diretto responsabile l'emittente. 

Il secondo permette di avviare delle comunicazione più efficaci: il corretto utilizzo del feedback dà l'opportunità di migliorare oltre che la qualità comunicativa anche quella prestazionale. La comunicazione efficace è la base da cui partire per costruire delle presentazioni, che sono strumenti di largo utilizzo nel mondo aziendale sia per fini interni all'organizzazione, che esterni.


Obiettivi
Trasferire ai singoli partecipanti i capisaldi del processo di ascolto attivo e dell'utilizzo del feedback come strumento capace di offrire un punto di vista differente. Proporre ai partecipanti una metodologia da utilizzare per la costruzione di una presentazione efficace.


Durata dell’intervento
L’intervento formativo prevede 8 ore


Contenuti

Soggettività e ascolto
-Condividere con i partecipanti che il mondo è soggettivo. Con questo strumento ognuno comprende il tipo di“osservatore” che è egli stesso e l'altro
- I livelli di ascolto, focus sull'ascolto attivo
- Generare contesto: considerare il processo comunicativo come l'intreccio di tre componenti: linguistica, emotiva e corporea

La gestione del feed-back
- Qual è l'utilità del feedback
- Come dare feedback negativo e trasformarlo in leva di miglioramento
- Come dare feedback positivo per consolidare il clima di lavoro

Presentazioni efficaci
- L'importanza del contesto
- La preparazione dell'intervento
- Come costruire le slide


Metodologia
La metodologia utilizzata alterna momenti d’aula frontale e momenti pratici in cui le risorse partecipanti possono allenarsi all’esercizio di una gestione e motivazione delle risorse efficace e puntuale.

Nello specifico il corso è costruito in maniera modulare, ovvero ad ogni momento di aula frontale, caratterizzato dai modelli teorici, viene proposto un esercizio ideato per quel particolare tema.

DIAMO I NUMERI

  • 480
    ore
    di formazione

  • 436
    persone
    formate

  • 18
    percorsi
    di coaching

  • 390
    ore
    di coaching